Quanto tempo prima prenotare un hotel?

Ecco dei consigli per risparmiare!

 

Quanto tempo prima conviene prenotare un hotel per risparmiare? Meglio in anticipo o last minute? Scopri trucchi e consigli per scovare il momento migliore in cui prenotare un soggiorno in albergo.

 

Il soggiorno in hotel rappresenta, insieme al volo, una delle spese che incidono maggiormente sul budget di una vacanza, sia essa breve o lunga. I costi poi sono sempre più alti se si decide di pernottare soprattutto in alta stagione, durante le festività o nei weekend.

A dispetto di quanto accadeva nel passato, oggi gli hotel hanno per lo più abbandonato i listini prezzi fissi e hanno adottato politiche simili a quelle delle compagnie aeree. Per questo i prezzi delle camere sono dinamici e cambiano anche più volte nella giornata in base all'occupazione delle stanze.

Per certi versi è una novità positiva che permette di usufruire di sconti e promozioni, ma a volte si rivela un'arma a doppio taglio. Capita infatti a volte di prenotare una camera in un hotel e poi il giorno dopo constatare con disappunto che nella stessa struttura esistono tariffe più basse o che un'ottima offerta su internet non è poi in realtà più valida al momento della nostra prenotazione.

Quindi quando conviene prenotare in un hotel? Facciamo subito una doverosa premessa: non esiste una vera e propria regola. A volte, diciamoci la verità, è solo una questione di fortuna, altre di strategia. A seconda del tipo di hotel (annuale, di lusso, economico, in città, al mare, ecc.) esistono momenti "buoni" e altri meno per prenotare una stanza.

Esaminiamoli insieme. All'inizio dell'anno o prima della stagione ogni hotel decide un proprio listino prezzi e generalmente stabilisce anche una percentuale di sconto per chi prenota in anticipo (early booking), ossia entro una data fissa o entro un certo periodo di tempo dal check-in (per esempio 30 giorni prima).

In alcuni casi prenotare secondo questa modalità si rivela una scelta vincente, ma in molti altri per nulla e si rischia di pagare di più rispetto a un last minute. Questo accade semplicemente perché, in base all'andamento delle prenotazioni, l'hotel può decidere in itinere di abbassare ulteriormente le proprie tariffe e di proporre nuove offerte. Non disperate però: esistono delle regole "di base". Viaggiare in bassa stagione, soggiornare in un periodo infrasettimanale, pernottare per 3 o più giorni sono tutti ottimi sistemi per risparmiare, anche prenotando in anticipo. Le offerte last minute possono essere una buona soluzione.

Come accade per le compagnie aeree, ciò che rimane invenduto rappresenta una perdita di guadagno, per cui la politica usata è "meglio vendere a basso prezzo che non vendere affatto". Capita, quindi, che se un hotel si ritrova con una serie di stanze vuote, inserisca su internet tariffe molto scontate rispetto al prezzo di listino per riuscire ad occupare le ultime camere.

Questa strategia per gli hotel, all'apparenza redditizia, è in realtà molto stressante. Infatti se questa eccezione diventa la regola, i clienti ne verranno a conoscenza. Da quel momento in poi essi cominceranno ad attendere sempre l'ultimo giorno per effettuare la propria prenotazione, generando così parecchi problemi organizzativi alla struttura. Inoltre se il cliente si abitua a pagare un prezzo irrisorio, non sborserà mai di più per la medesima tipologia di stanza.

Per non parlare poi dei clienti fedeli che di certo non prenderebbero bene il fatto di dover sempre pagare di più rispetto ai last minute. Per questo solo alcuni hotel si prestano a fare questo gioco oppure lo attuano solo in certe occasioni. Per cui state molto attenti, anche perché alcune volte il tutto si rivela una gigantesca bolla di sapone.

Molte strutture giocano la carta del "abbiamo solo una camera disponibile" per spingere il cliente a confermare la propria prenotazione, ma in realtà possiedono ben più di una camera vuota e sfruttano il bisogno del cliente di trovare al più presto un alloggio. Inoltre prenotando all'ultimo si rischia anche di non trovare più disponibilità, specialmente durante le festività o se ci sono particolari eventi in programma.

Detto tutto questo, fate bene i vostri calcoli e non fatevi fregare da offerte "specchietto per le allodole". Ricordatevi: è sempre sconsigliato cercare un alloggio una volta già giunti a destinazione. Prima di tutto eviterete di perdere tempo prezioso girando in una località sconosciuta e nella quale probabilmente faticherete ad orientarvi. Sottrarrete così solo del tempo alla vostra vacanza o soggiorno, invece di dedicarlo al visitare un'attrazione, al gustarvi una pausa caffè o semplicemente rilassandovi dopo il viaggio.